Junk food per tutti: chili e mac n’ cheese.

Era una notte buia e tempestosa. In realtà erano le 4 di pomeriggio ma pioveva talmente forte che il sole era oscurato e all’uscita da scuola i marmocchi sembravano soldati inermi nelle file americane di Apocalypse Now. Leon come al solito era l’ultimo e il più bagnato, ma galvanizzato da un 8 in geometria più improbabile della vittoria dei vietcong si lancia in improbabili digressioni sulla teoria del trapezio rettangolo. Era il preludio della serata soli uomini, quando la sua mamma non c’è e noi ci buttiamo a capofitto nel cibo spazzatura e nella visione di quanti più episodi di Lost possibile. Alla richiesta di cosa avrebbe voluto da mangiare, forte di un fegato non ancora irrimediabilmente compromesso dai grassi saturi e sull’onda dell’entusiasmo, esclama ‘Chili con carne e mac n’ cheese!’. Un non-piatto, fatto di due piatti che appartengono a non luoghi (il chili è texano anche se tutti lo credono messicano e i mac n’ cheese sono americani anche se inventati da cuochi italiani), a configurare una non-cena, cioè fatta di cose che non servono a nutrire ma solo a far male al cuore. Ovviamente mi ha conquistato immediatamente. Per celebrare lo spirito della ricetta sono andato addirittura a far la spesa in un non-luogo, cioè Baranzate di Bollate. Il resto è qui sotto, ma siate cauti, o almeno aspettate che tutte le donne di casa, con il loro dito puntato sulla pericolosità della vostra cena, siano uscite.

NOTA BENE: Queste due ricette non sono le classiche, o le migliori, per il chili o per il mac n’ cheese, ma sono state pensate per esser realizzate entrambe in meno di 40 minuti complessivi. Gli adolescenti non possono aspettare.

Chili con Carne a pressione:

In una pentola a pressione da almeno 4,5 litri, fate imbrunire 800 gr di macinata di manzo o mista con dell’olio caldo, in due lotti. Tolta la carne, aggiungete al fondo che si sarà creato una cipolla tagliata a striscioline, un peperone e un peperoncino fresco a cubetti, due spicchi d’aglio e far appassire per qualche minuto. Aggiungere 2 cucchiaino di cumino, 2 di peperoncino macinato, 1 cucchiaino di sale e 1 di zucchero integrale di canna. Cuocere ancora un minuto e poi riaggiungere alla pentola la carne, insieme 30 gr di concentrato di pomodoro,  2 barattoli di fagioli neri, 1 barattolo di polpa di pomodoro a cubetti e 2 cucchiaini di cacao amaro. Stemperare con un bicchiere d’acqua calda e mescolare bene. A questo punto coprire la pentola e portare a pressione: da quel momento, cuocere per 8 minuti, poi spegnere il fuoco e lasciar sfiatare la pentola senza premere il bottone della depressurizzazione, naturalmente. Ci vorranno circa 15 minuti, durante i quali il chili continuerà a cuocere. Quindi aprite la pentola e lasciatelo riposare per dieci minuti prima di servirlo.

Mac n’ Cheese veloci:

Portate a bollore 1 litro di latte con un cucchiaio di sale grosso, pepe macinato e una grattata di noce moscata. Buttateci 250 gr di ‘mac’ (andrà bene un formato di pasta piccolo ed elicoidale) e portateli a cottura. Quando saranno al dente, abbassate il fuoco il minimo, togliete un paio di mestoli di latte (e teneteli da parte) e aggiungete alla pentola un etto e mezzo di cheddar a dadini e fatelo sciogliere lentamente. Una volta sciolto, spegnete il fuoco e mantecate con un pizzico di paprika, un etto di parmigiano e una noce di burro e, se dovesse risultare un po’ troppo solido, un po’ del latte che avete tenuto da parte. Se volete fate gratinare i mac al forno, programma grill, con una spolverata di grana sopra.