9 ristoranti a Tokyo

Se apri Tripadvisor e digiti Tokyo ti escono 91.377 ristoranti. Se sei fortunato e campi cent’anni vivi 36.500 giorni. Ciò significa che per provare tutti i ristoranti di Tokyo, dovresti camparne almeno il doppio e mangiare al ristorante più volte al giorno, cosa che ti porterebbe a non vivere cent’anni e così via. E calcolando che molti non sono presenti su internet: questo per dire che qualsiasi guida, sito o libro che voglia proporre una panoramica esaustiva mente sapendo di mentine giapponesi. Battute tristi a parte, io sono stato a Tokyo una settimana e ho mangiato bene ovunque, perciò è probabile che: 1-la qualità media sia alta o 2-io sappia scegliere bene. Se la risposta esatta fosse la 2, allora non perdetevi questa lista di 9 ristoranti a Tokyo dove tornerei. Uno diverso dall’altro, esplorano alcuni dei punti cardinali della geografia culinaria giapponese: dal sushi al ramen, dai gyoza al katsu. Di cos’avete fame oggi?

Il ramen di ‘Nagi’

All’interno del Golden Gai, una manciata di vicoli pieni zeppi di bar e similia di qualsiasi tipo accomunati solo dalle dimensioni microscopiche, si nasconde un ristorantino che é ormai un’istituzione del quartiere di Shinjuku. Ramen in purezza, un tipo di brodo, due tipi di pasta, il massimo della scelta é se aggiungere o meno un uovo. Il brodo é forte e torbido, l’aggiunta di sardine sotto sale lo caratterizza rendendolo, dicono qui, riconoscibile tra mille. L’ordine te lo fai da solo a una macchinetta simile a quelle che vendono preservativi nei bagni dell’autogrill, ci sono dieci coperti, ma disponibili 24 ore su 24. Il cuoco cucina tutti i ramen espressi sotto un sistema di aerazione più nero del nero di Anish Kapoor. Menzione d’onore al noodle, fresco e sodo da far invidia ai tonnarelli della nonna. Il mio benvenuto in Giappone.

Niboshi Ramen Nagi Shinjuku Golden Street Honkan
1-1-10 Kabukicho | 2f, Shinjuku 160-0021, Prefettura di Tokyo
Prezzo a persona: dai 7 ai 15 euro.

I gyoza notturni da ‘Kakekomi’

Il jet lag non fa sconti e quindi ci ritroviamo alle 3 di mattino con gli occhi a palla e la fame incalzante per la cena saltata. Fortunatamente Shinjuku non va mai a dormire e quindi ci prendiamo un tavolino da Kakekomi, ristorantino che nonostante sia aperto 24 ore al giorno gode di ottima fama. Fanno solo gyoza, i famosi ravioli giapponesi, e sushi di cavallo (?). Vista l’ora stiamo sul tradizionale e che fortuna, perché i tre tipi di gyoza scelti sono furiosi. In padella, fritti e ‘a cotoletta’. Un tripudio. Menzione d’onore, in una città dove per fumare devi stare in piedi su una gamba sola recitando i discorsi di Hirohito a memoria, la presenza di posaceneri all’interno. Viva viva.

Kakekomi Gyoza
1-12-2 Kabukicho | 1-2F 58th Tokyo Bldg., Shinjuku 160-0021, Prefettura di Tokyo
Prezzo a persona: tra i 10 e 15 euro.

Il sushi figo di ‘Isana’

Dopo un pomeriggio passato nella follia collettiva del quartiere di Akihabara, tra sale giochi con videogame esclusivamente anni 90 e bar di vetro tra i binari dei treni Jr, é arrivato il momento del mio primo sushi in Giappone. Il momento é catartico (cit.) e perciò decidiamo di andare sul sicuro, su consiglio del nostro sushiman milanese preferito, e occupare tre degli otto posti del bancone di Isana Sushi Bar, in un vicolo di Roppongi. Si può scegliere tra tre tipi di omakase (degustazione) e poi si parte per due ore mezza di meraviglie. Lumache, sashimi, pesci alla griglia che si sciolgono a guardarli, un riccio di mare con la crema (!) e infine i nigiri, che sembrano fatti di pesci di cui tu non conosca l’esistenza, tanto sono diversi da tutto quello che abbia mai mangiato. Conto alto per gli standard occidentali, basso per la media dei ristoranti di Tokyo con quella qualità. L’unica pecca é che, per quanto sia incredibile il cibo, esci con la fame. Non tanta, ma un po’. Lo spazio di un Big Mac, ecco. Menzione d’onore allo chef che non ti dà la salsa di soia, perché la quantità che mette lui sul pesce é perfetta e tu non devi rompere i coglioni. Giustamente.

Isana Sushi Bar
1-11-6 Nishi-Azabu | Hotel & Residence Roppongi 1F, Minato 106-0031, Prefettura di Tokyo
Prezzo per persona: tra i 70 e i 110 euro, bevande escluse (ma per gli omakase di questo tipo a Tokyo è medio-basso)

Guarda i prossimi 3