Annullata la parata del Capodanno cinese a Milano

annullato capodanno cinese milano

Un laconico post pubblicato su Facebook da Francesco Wu, titolare del gettonatissimo ristorante Ramen a Mano e presidente dell’Unione Imprenditori Italia Cina, conferma alla fine quello che da giorni si paventava. Niente parata del Capodanno Cinese, questo 2 febbraio. L’appuntamento tradizionale, che negli anni è diventato uno show di culto anche per tutti i milanesi, è stato sospeso in seguito all’intensificarsi dell’apprensione per il Coronavirus, che ha Wuhan ha già fatto 56 vittime (per lo più anziani e malati) ma che sta allarmando l’intero paese e non solo.

capodanno cinese annullato milano

Tuttavia, come si può leggere nel breve comunicato, nessuna paura del contagio o inutile allarmismo. È piuttosto, invece, una decisione figlia del rispetto dei compatrioti che in patria, a seguito di una serrata serie di misure precauzionali, non hanno potuto festeggiare l’inizio dell’Anno del Topo. Una decisione orientata inoltre verso la beneficienza: l’intero budget previsto per la manifestazione, che è sempre stata un tripudio di maschere, festoni e colori, verrà invece convogliato in un’unica donazione a Wuhan, la città di 11 milioni di abitanti dove l’epidemia ha avuto inizio.

È difficile, tuttavia, pensare che sulla decisione non abbia influito, almeno un po’, l’ondata di preoccupazione irrazionale che sta invadendo stampa e social da qualche giorno, e che rischia di trasformarsi in un principio di sinofobia (avversione al popolo e alla cultura cinese). Moltissimi ristoratori cinesi hanno dichiarato di aver perso centinaia di prenotazioni in questi giorni e, in generale, il clima è quello del sospetto dell’untore nella figura di un individuo con la carnagione gialla e gli occhi a mandorla. Poco importa che Wuhan e Wenzhou, la città da dove provengono il 95% dei cinesi residenti in Italia, distino più di 1000 km l’una dall’altra. Speriamo sia un fuoco di paglia: non abbiamo certo bisogno di aggiungere qualcun altro alla lista delle persone da odiare.

Foto di copertina courtesy of Mymi.it.