Ho fatto un dolce, governo ladro

Il fatto che su questa pagina vediate raramente dei dolci dovrebbe suggerirvi quella che è la dura realtà: odio fare i dolci. Amo mangiarli, sbranare tonnellate di merendine, gelati, tiramisù, biscotti, profiteroles e cioccolato in tutte le sue forme. Odio prepararli, misurare milligrammi di farine, zuccheri, liquidi, addensanti, frustare, lievitare, far riposare e gelificare. La pasticceria è un’arte da pazienti, da freddi e distaccati calcolatori: una persona con un’emotività stabile e in grado di preparare dolci fantastici finirebbe per mangiarne una buona percentuale ogni giorno, riducendo presto la propria aspettativa di vita a poche settimane. Ce lo vedete Iginio Massari che si mangia una bavarese col cucchiaio da latte, tutto sporco e contento? Ecco, infatti.

Io sono quel bambino ciccione davanti al carrello dei dolci. Ciononostante, ogni tanto mi capita di doverne preparare, e allora provo. Questo, il famoso cremoso di yogurt greco che in tanti mi avete chiesto, è anche venuto bene. Cioccolato bianco, more, granola, zucchero integrale: in effetti, poteva venire male?

Ricetta del dolce yogurt cioccolato bianco e more (x 2 persone)

Ingredienti

120 gr di more
100 gr di creme fraiche (panna acida)
80 gr di granola
una stecca di cioccolato bianco
300 ml di Yogurt greco
4 cucchiaini di zucchero di canna integrale
7 gr di agar agar
80 ml di latte intero
un pizzico di cannella

Procedimento

Con una frusta elettrica, unire lo yogurt greco a 2 cucchiaini di zucchero di canna e alla cannella, per farne una crema omogenea.
In un pentolino, amalgamare l’agar agar al latte, quindi farlo bollire per 3-4 minuti. Appena spento, incorporatelo allo yogurt.
Frullate la miscela con il pimer per 5 minuti, quindi copritela di pellicola e mettetela in frigo a riposare per qualche ora.
Sciogliete il cioccolato a bagno maria, quindi unitene due o tre cucchiai alla granola (ridotta in briciole al mixer) e fate 2 dischetti di questo composto, la base del vostro dolce. Metteteli quindi a riposare in frigo.
Con il resto del cioccolato sciolto fate delle lingue su un foglio di alluminio appoggiato su un piccolo tagliere, quindi mettetele in freezer a solidificare.
In una padellina fate cuocere le more con un dito d’acqua per una ventina di minuti, schiacciandole con un mestolo, quindi passate il liquido al setaccio (schiacciando anche le more per estrarne una purea) e rimettete il composto risultante nella padellina assieme a 2 cucchiaini di zucchero di canna. Fate sobbollire lentamente finchè lo zucchero non si sarà sciolto e il liquido un po’ ristretto. Una volta raffreddato, unitene metà alla creme fraiche, frustando per ottenere una crema omogenea.

Impiattiamo! Stendete un po’ della creme fraiche alle more sul fondo, quindi appoggiateci sopra il biscotto di granola (tirandolo fuori mezz’ora prima dal frigo) e distribuitevi sopra, con un sac a poche, il composto di yogurt (che avrete ulteriormente passato 5 minuti con la frusta elettrica una volta estratto dal frigo). Guarnite con la lingua di cioccolato e un po’ della coulisse di more.