Salmone ‘annerito’ con mais, potere Cajun

salmone annerito

Difficoltà:

TEMPO:

30'

Dose:

Ingredienti

  • 1 kg

    filetto di salmone (diviso in 4 parti)
  • 2

    barattoli di mais grandi (240 gr l'uno)
  • 3 cucchiai

    paprika affumicata
  • 1 cucchiaio

    pepe nero
  • 1 cucchiaio

    aglio in polvere
  • 1 cucchiaio

    cipolla in polvere
  • 1 cucchiaio

    timo (macinato)
  • 1 cucchiaino

    origano (macinato)
  • 1 cucchiaino

    sale
  • Qb

    peperoncino in polvere
  • 30 gr

    burro
  • Qb

    olio EVO, sale e pepe

Annerito? Suona davvero male. Un aggettivo crudo, che puzza di bruciato, di andato a male, di secco e morto. Invece pensate a ‘blackened‘, che ne è la traduzione letterale: sembra un’auto tamarra appena verniciata, una notte profonda e piena di magia nera. Il potere delle parole, e in questo caso dell’inglese, che in cucina sembra nobilitare e dare charme anche ai gesti meno nobili. Suona meglio ‘abbrustolisci le cipolle’ oppure ‘brown the onions’? Ecco fatto.

Il salmone annerito, va detto, porta agli estremi gli effetti della traslitterazione, ma basta non farci caso. Questa tecnica di cottura cajun, dalla profonda louisiana, è stata portata alla fama dal celebre chef (anche televisivo) Paul Proudhomme, che per primo ha riempito il mondo di miscele di spezie esplosive. Il concetto, però, è tutt’altro che difficile da eseguire: massaggia il salmone con un grasso, magari olio EVO, e cospargilo completamente di spezie ed erbe aromatiche. Paprika, pepe nero, aglio, timo, e qualcos’altro, tutto a portata di supermercato. In padella con abbondante burro il risultato è lussurioso, al forno è più leggero ma il salmone è già lussurioso di suo. E bastano 5 minuti di cottura! Molto fico, o preferite ‘very cool’?

 

salmone annerito ricetta

 

Procedimento

-In una ciotola, unite tutte le spezie e il sale. Regolate il peperoncino in base al vostro gusto, tenendo conto che in una miscela del genere sarà molto accentuato. Ungete i filetti di salmone con un filo d’olio e quindi copriteli con la miscela di spezie su tutti i lati, usando un setaccio come se doveste coprire una torta con lo zucchero a velo. Lasciate riposare qualche minuto.

-Nel frattempo, fate abbrustolire il mais scolato e asciugato in una padella molto calda. Quando sarà un po’ bruciacchiato, spegnete il fuoco e aggiungete il burro. Regolate di sale e pepe, quindi passate subito al mini pimer per ottenere una purea densa, tenendo qualche cucchiaio di mais intero da parte per guarnire.

-Disponete i filetti di salmone su una teglia bassa coperta di carta forno. Infornate nel ripiano più alto del forno e fate cuocere per 5 minuti, programma ‘grill’ a 250°. Impiattate subito dopo con la purea di mais e qualche chicco intero, per apprezzare un salmone ‘bruciacchiato’ fuori e rosa all’interno.

Altre ricette semplici col salmone? Prova gli Spaghetti al burro e cose burrose, a prova di pentimento!