Salmone crudo: un abbinamento contro la monotonia

Quando cercherete il responsabile dell’estinzione dei salmoni, venite a bussare alla mia porta: vi presenterò la mia fidanzata.
Taglio sashimi di salmone come un maledetto ninja ormai, contribuisco in punti percentuali sonanti al pil di Scozia e Norvegia e ogni giorno mi devo inventare il modo per evitare che sia uguale al giorno prima. Oggi ci ho messo una riduzione di latte di cocco, prezzemolo, lime, scaglie di mandorle e dell’agrumato pepe di Timut. Le è piaciuto molto, ma ho l’impressione che avrebbe apprezzato pure salmone e nduja, salmone e Nutella, salmone e sabbia. Basta che sia salmone.

Ricettina del SASHIMI DI SALMONE ‘BASTA SALMONE!’

Fate sobbollire 100 ml di latte di cocco per mezz’oretta, finchè non si sarà ridotto più o meno alla metà (se fosse ancora troppo liquido, prolungate la cottura o aiutatevi con una frusta e mezzo cucchiaino di fecola). Versatelo sul fondo di un piatto piano, spargeteci sopra un po’ di prezzemolo, le fettine di salmone tagliate a coltello, una spruzzata di lime, scagliette di mandorle e un giro di pepe di Timut tostato e macinato grossolanamente.