‘Sole’ di patate al forno, per dire Wow!

sole patate forno ricetta

Ci vuole coraggio a chiamarla ricetta, questa. Ma serve poi una ricetta per fare delle patate al forno decenti? Per farle strepitose sì, certo, pensiamo se sbianchirle o meno, se sbucciarle o lasciarle skin-on, se aggiungere burro o olio, se salarle subito o dopo, quanto cuocerle, a quale temperatura e soprattutto dove. Ma difficilmente, in ogni caso, verrà qualcosa di diverso da un risultato molto buono. E allora a volte in cucina si può anche essere leziosi, cercare l’effetto sorpresa o, come lo chiamano adesso ai costosi corsi di marketing, l’effetto Wow.

Non per essere immodesto, non ho fatto altro che guardare qualche foto su Instagram, ma credo che sia difficile non esclamare almeno un ‘ahpperò!’ davanti a questo sole di patate, che nello specifico sono gustose patate Ratte, ma qualsiasi altro tubero farà la sua porca figura. La ricetta? Non esiste, infatti. Semplicemente si lavano e si asciugano bene le patate, poi le si affetta con la mandolina, diciamo a 2 millimetri micron più micron meno, poi le si massaggia con un abbondante grasso, olio, burro, ghee, lardo d’oca, tutto quello che si desidera, e con il sale, e magari il pepe, aromi a piacere, insomma, le si condisce.

E alla fine, armandosi di pazienza (ma non serviranno più di dieci minuti) le si dispone a raggiera, facendo piccole pile di patate, oppure a file se si usa una teglia quadrata. Diciamo che l’unica cosa difficile di questa “ricetta” è capire quante patate acquistare per riempire tutta la teglia. Questo dipende dalla forma della teglia e dallo spessore delle patate. Patate ‘snelle’ (come le novelle o le ratte) andranno acquistate nella quantità di 2 grammi ogni centimetr0 quadrato di teglia (sapete come si calcola una superficie vero?), mentre per quadrate più grandi ne serviranno anche 3 grammi per la stessa superficie. Ad esempio, una teglia rotonda di 25 cm di diametro (come la mia) vorrà 1 kg di patate snelle e 1,5 di patate più larghe

Alla fine in forno a 200° per un’oretta, e il gioco è fatto. Siete pronti ad abbandonare il solco della nonna e, per una volta, concedervi un po’ di fighetteria? Sì, anch’io lo faccio molto di rado, ma stavolta per Natale decorerò la mia tavola anche col cibo.

sole patate forno ricetta