Tortillas di grano (ma anche pita, chapati, pane…)

tortillas grano ricetta pita kebab burritos piadina

Difficoltà:

TEMPO:

15'

Dose:

Ingredienti

  • Per 4 tortillas

  • 200 gr

    farina di grano (meglio se forte, tipo manitoba)
  • 120 ml

    latte caldo (ma anche acqua)
  • 15 ml

    olio (ma anche burro, margarina...)

Ma anche, ma anche, ma anche. Tortillas di grano, ma anche pita, chapati, pane per kebab, anche piadinetta volendo sfidare la nomenclatura tradizionale della specialità romagnola. Il fatto è che un disco di farina e acqua cotto sul ferro nel mondo si chiama in trecento modi, si usa per tremila preparazioni diverse ma alla fine sempre quello è: farina e acqua. Senza lezioni di storia né antropologia del cibo, ma ci insegna una cosa: non siamo proprietari di nulla, ma solo fiori su cui si posa l’ape errante della civiltà, del sapere, quindi anche del gusto.

Per tornare alla nostra, direi di chiamarle tortillas di grano, visto che di fatto lo sono. Si possono usare per tutti i piatti messicani e tex-mex che le richiedono (quesadillas, burritos, enchiladas), ma anche per accompagnare succulenti curry indiani, per avvolgere un bel gyros, o un doner, o un kabab o kebab o shawarma. E pure due fette di prosciutto e un po’ di squacquerone, senza offender gli emiliani, s’intende. Perchè queste tortillas universali sono la cosa più facile al mondo da fare. Serve farina e acqua.

O farina e latte. O quello che c’è. L’importante è la proporzione del liquido sulla farina, che dev’esser di due terzi. Si può stare leggermente più bassi ed aggiungere un po’ di burro fuso, o un po’ d’olio di qualsiasi tipo, per dare un po’ di sapore e soprattutto quella finitura lucida e l’abbrustolimento sano, non bruciato, di una cottura veloce. In base alla farina che usate, purché non sia di cose strane tipo grano saraceno, mais (le tortillas di mais non si fanno con la comune farina di mais, quindi per ora rimaniamo sul semplice) o di legumi o di frutta secca), insomma una farina di grano, la proporzione di liquido sulla farina può cambiare.

Ve ne accorgerete impastando, se l’impasto sarà troppo duro o troppo lento, e vi regolerete di conseguenza. Dev’esser soffice ma non molle, elastico ma non appiccicoso, liscio e compatto ma non duro. Se ci fate un segno leggero con il dito, deve rimanerci, ma non restarci appiccicato. Perfezionerete pian piano, perchè il bello di queste tortillas è che si preparano in meno di venti minuti tra impasto, riposo, stesa e cottura. Insomma, che ne dite di farle domattina con un po’ di nutella?

 

tortillas grano ricetta pita kebab burritos piadina

Procedimento

 

-Usate le quantità specificate in alto e moltiplicate (o dividete) in base al numero di tortillas che volete fare. Impastate farina, liquido e grasso per due o tre minuti, fino a ottenere una palletta della consistenza sopra specificata. Lasciatela riposare dieci minuti sotto un panno umido.

-Passato questo tempo, dividetela in tot parti (4 per la nostra quantità) e stendetela con il mattarello. Ricordatevi: più è sottile, più ha possibilità di gonfiarsi in cottura.

-Ungete con uno scottex una padella (o una piastra) ben calda, e appoggiateci sopra una tortilla alla volta. Inizierà a far bolle, giratela dopo 30 secondi e terminate la cottura in altri 30 secondi. Lasciatele sotto un panno umido e caldo finché non avrete fame. Quindi quasi subito!