Waffle salati con melanzane ‘levantine’

Quando ero bambino ero un disegnatore pigro. Non perchè fossi avaro di dettagli o di colorazioni sfiancanti e coraggiose, ma fondamentalmente perché preferivo disegnare su commissione. La mia creatività era accesa più da una richiesta specifica (che ne so, fammi un leone) che da un mio guizzo istintivo. Per questo, quando Fruit 24 mi ha chiesto di realizzare una ricetta a base di frutta e verdura, ero in brodo di giuggiole!
 
Fruit 24 è un progetto finanziato dall’Unione Europea per sensibilizzare tutti quanti alla necessità di mangiare più frutta e verdura, a tutte le ore del giorno. Come sapete la mia confidenza con il vegetarianesimo non è saldissima, ma ciononostante ho voluto cimentarmi in una ricetta che non prevedesse nemmeno un grammo di animale, ma non per questo meno ‘cafona’ e goduriosa.
 

Ne è uscito questo Waffle salato, con farina integrale e olio di oliva, da coprire con mini-melanzane siciliane passate al forno con qualche spezia, una generosa colata di salsa allo yogurt greco e sesamo tostato, una ‘tartare’ di pomodorini e cipollotto rosso di Tropea e infine una cascata di semi di melagrana. Una combinazione di ispirazione persiana, mediorientale, sopra una cialda d’ispirazione belga. In pratica, una ricetta da periferia di Bruxelles. Con una buona dose di modestia posso affermare che sia una bomba.